COMUNICATO STAMPA - 17.09.2018 Con Rivella e IGSU via libera allo slowUp

All’evento slowUp Basel-Dreiland di ieri, ciclisti, skater e pedoni hanno potuto approfittare di 70 chilometri di strade senza auto. Per far sì che non fossero disturbati dalla presenza di rifiuti abbandonati lungo il percorso, ai veicoli senza motore si sono unite anche le «recyclingmobile» degli ambasciatori del Gruppo d’interesse per un ambiente pulito (IGSU). Insieme a Rivella SA, sponsor principale nazionale, i team di ambasciatori IGSU hanno liberato le strade dalle immondizie e, nell’ambito del Clean up day nazionale, hanno sensibilizzato i partecipanti sull’importanza di un corretto smaltimento dei rifiuti.

 

Quando si pratica sport bisogna anche rifocillarsi. Un principio che è valso anche per i partecipanti allo slowUp Basel-Dreiland, che si sono concessi una pausa presso gli stand di ristoro lungo il percorso senza auto. Affinché a seguire gli imballaggi di alimenti e bevande non finissero per terra, bensì nei cestini dell’immondizia, i team di ambasciatori IGSU e i collaboratori di Rivella hanno richiamato l’attenzione sul problema del littering, invitando in modo simpatico i passanti a smaltire correttamente i propri rifiuti anche nella vita quotidiana. Le persone che hanno partecipato all’evento slowUp, inoltre, hanno potuto testare le proprie conoscenze sulla separazione dei materiali riciclabili cimentandosi in un gioco di pesca Clean up.

Monika Christener, responsabile comunicazione aziendale di Rivella SA, apprezza l’impegno dimostrato in questa giornata dai partecipanti allo slowUp: «Le persone che hanno preso parte allo slowUp ci hanno sorpreso con la loro conoscenza del littering e del riciclaggio e, smaltendo correttamente i rifiuti, hanno contribuito a far sì che lo slowUp fosse un evento indimenticabile.» Anche Nora Steimer, Direttrice dell’IGSU, traccia un bilancio positivo: «Negli scorsi due anni, la collaborazione con Rivella allo slowUp Emmental-Oberaargau ha dato ottimi risultati. Ora questo team affiatato ha così potuto contribuire anche a un proficuo svolgimento dello slowUp Basel-Dreiland.»

Sensibilizzazione in città, comuni e scuole

Durante l’estate i team di ambasciatori IGSU sono presenti in tutte le regioni del Paese. Da Losanna a Lucerna fino a Lugano, essi forniscono informazioni sul tema del littering e del riciclaggio, rivolgendosi direttamente ai pedoni e ai frequentatori dei parchi per sensibilizzarli con una buona dose di tatto e ironia su come smaltire adeguatamente i propri rifiuti. Gli ambasciatori IGSU svolgono attività anche presso le scuole, illustrando agli alunni il modo corretto di gestire i rifiuti e i diversi materiali riciclabili.

Un impegno diversificato contro il littering

Oltre ad avvalersi dei suoi ambasciatori, l’IGSU promuove altre iniziative contro il littering. Con il patrocinio dell’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM), dell’Organizzazione infrastrutture comunali (OIC) e della Fondazione Pusch, l’IGSU organizza anche il Clean up day nazionale, che quest’anno ha avuto luogo il 14 e il 15 settembre. Inoltre l’IGSU gestisce un toolbox online con ausili per risolvere i problemi del littering e assegna il No-Littering-Label a città, comuni e scuole che si impegnano contro questo fenomeno e le sostiene nei loro progetti di sponsorizzazione di luoghi.

Durante l’estate gli ambasciatori IGSU sono presenti in tutte le regioni del Paese: http://www.igsu.ch/it/ambasciatori-igsu/gli-ambasciatori-igsu-in-tourne-2018

Immagini per la stampa
Le fotografie del Clean up day svoltosi in occasione dello slowUp Basel-Dreiland

 

Contatto per i media
Monika Christener, responsabile comunicazione aziendale Rivella SA, telefono 062 785 42 49, 079 602 08 27, monika.christener@rivella.ch 

Nora Steimer, direttrice IGSU, telefono 043 500 19 99, 076 406 13 86, nora.steimer@igsu.ch